I dieci capolavori della cucina di Parma

Città creativa per la gastronomia UNESCO

2 Anolini in brodo
La lista della spesa:
  • PER IL RIPIENO:
  • 600 g di noce o reale di bue
  • 300 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 200 g di pangrattato
  • 50 g di burro
  • 2 tazze di brodo
  • 2 uova
  • 1 bicchiere di vino rosso
  • 1 cucchiaio di conserva di pomodoro
  • 1 carota
  • 1 cipolla steccata con 2 chiodi di garofano
  • 1 gambo di sedano
  • sale e pepe q.b.
  • noce moscata q.b.
  • PER LA PASTA:
  • 500 g di farina
  • 5 uova
  • sale e olio evo q.b
  • PER LA COTTURA:
  • 1 litro e 1/2 di brodo di carne
  • Parmigiano grattugiato q.b.

Preparate il ripieno: in un tegame lasciate fondere il burro e insaporitevi la carota e il sedano tritati, la cipolla intera e quando il tutto è ben colorito aggiungete la carne. Appena la carne sarà rosolata, spruzzatela col vino e fatelo evaporare, poi salate, pepate, versate il brodo in cui avete diluito il concentrato di pomodoro, quindi coprite con un piatto fondo dove metterete del vino rosso: le nonne dicevano che serviva per profumare la casa e mantenere all'interno la carne più umida formando così all'interno del tegame più condensa. Proseguite la cottura per circa due ore a fuoco basso: alla fine la carne dovrà essere stracotta e il sugo ristretto.
Passate il tutto al tritacarne. In una ciotola raccogliete la carne tritata con il suo sugo, il pangrattato, il parmigiano grattugiato e le uova, insaporite con un pizzico di noce moscata, mescolate e amalgamate bene gli ingredienti. Lasciate in frigorifero almeno una notte.

Preparate la pasta: disponete la farina a fontana, al centro sgusciate le uova, salate e aggiungete un cucchiaio d’olio solo se necessario, impastate fino a ottenere una massa morbida ma soda: è necessario lavorare a lungo l'impasto per averlo liscio, omogeneo e compatto. Trasferite in un sacchettino per alimenti e fatelo riposare in frigorifero almeno 1 ora.
Finalmente....possiamo cominciare a "far su" gli anolini!!
Posizionate la macchina per la pasta, togliete dal frigorifero la sfoglia.
Dal ripieno formate tanti "grissini". Questa operazione è molto utile e rende più veloce la composizione dell'anolino e sarà più facile farne delle piccole quantità.Tirate la sfoglia sottile, su diverse file allineate mucchietti di ripieno, quindi ricopriteli con la sfoglia comprimendo i bordi con le dita.
Ritagliate gli anolini con lo stampino rotondo liscio di 2,8 cm. e continuate fino ad esaurire il ripieno.
Cuocete gli ANOLINI nel brodo di carne e serviteli con parmigiano grattugiato. Se avanzano, saranno squisiti anche riscaldati!

Impiattate e gustate!

LINEA agata
Qualità made in Parma al servizio della cucina migliore del mondo

Questo sito utilizza cookie, per saperne di più clicca qui. Cliccando su ok accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.